Monte Nuovo

La leggenda racconta che Monte Nuovo sia nato nel corso di una sola notte, il 29 Settembre del 1538.
In realtà il processo eruttivo che ha dato origine al vulcano più giovane d’Europa, si è protratto per circa una settimana ed è stato caratterizzato da diverse fasi eruttive. La nascita di Monte Nuovo ha, per ora, posto l’ultimo tassello alla morfologia dei campi Flegrei, riducendo drasticamente le dimensioni del vicino Lago Lucrino, chiudendo il collegamento tra esso ed il Lago d’Averno e ricoprendo il sottostante paese di Tripergole.

Oggi Monte Nuovo è un’Oasi Naturalistica, parte del Parco Regionale dei Campi Flegrei.
Passeggiando lungo i suoi sentieri è possibile ammirare la ricca Macchia Mediterranea che, in primavera, si colora del del giallo delle ginestre e, dalle pendici del cratere, si nota il particolare fenomeno dell’inversione vegetazionale.

E’ possibile inoltre visitare le fumarole, aperture della crosta terrestre da cui fuoriesce il caldo vapore acqueo, testimone dell’attività vulcanica flegrea.

Spettacolare, infine, è il sentiero “Discesa agli Inferi” che conduce fino al Lago d’Averno, offrendo panorami mozzafiato.

Commenti chiusi